lunedì 21 febbraio 2011

Babà al rhum


Chi è napoletano come me,avrà sicuramente in casa la ricetta per fare il babà.Questo dolce è a lievitazione naturale,viene cotto in forno,e una volta tirato fuori,va lasciato raffreddare,per poi essere bagnato in uno sciroppo di acqua,zucchero e rhum,oppure limoncino.Io ho usato l'impasto indiretto che non è altro che fare lievitare precedentemente il lievito e l'acqua formando il  lievitino;mentre l'impasto diretto è quello classico dove il lievito viene aggiunto subito all'impasto.Io penso che l'impasto indiretto dia più forza alla lievitazione.


Per il lievitino:

30 gr di farina forte (manitoba)
10 gr di miele,
20 gr di lievito di birra.
25 gr acqua tiepida.

Ingredienti per il babà da 13 stampi

300 gr di farina forte, (manitoba),
4 uova medie,
25 gr di miele,
100 gr di burro o margarina,
mezzo cucchiaino di sale,
aroma di vaniglia,
arancia o limone grattuggiato.


Per la bagna:

1 l di acqua,
400 gr di zucchero,
Rhum a piacere (più ce n'è e meglio è)



Procedimento:

Cominciamo facendo il lievitino,unendo la farina,il lievito di birra,l'acqua,e il miele.Impastiamo bene e mettiamo a lievitare fino al raddoppio dell'impasto.



Mettiamo nella ciotola il lievitino un pò di farina, un uovo, il miele,la scorza grattuggiata di arancia e un pizzico di sale.Se avete l'impastatrice cominciate a mescolare a velocità 1 con il gancio a k;altrimenti con le fruste elettriche.


Aggiungete un uovo alla volta e il resto della farina finchè non li avrà assorbiti bene tutti.Quando l'impasto sarà bene amalgamato unite il burro a temperatura ambiente.




Ora cambiate il gancio e usate quello a uncino  ad una velocità di 1,5. Mescolate per una decina di minuti finchè la pasta non risulterà elastica  e comincerà ad incordare e a staccarsi dai bordi della ciotola.



 
L'impasto sarà pronto,quando prendendone un pò tra le mani farà questo effetto.


A questo punto copriamo l'impasto e lasciamolo lievitare finchè non sarà raddoppiato.




quando sarà lievitato rovesiate l'impasto su un tagliere e cominciate la mozzatura.Questo passaggio è un pò più difficile;ungetevi le mani con un pò di burro e prelevate una piccola quantità d'impasto ,circa 60 grammi e passatelo tra il pollice e l'indice fino a formare una pallina,oppure se non riuscite,mettete una piccola quantità col cucchiaio,però dopo pareggiatelo bene.






 Ora adagiateli con la parte rotonda rivolta verso l'alto negli stampini precedentemete imburrati.La prima volta le palline non saranno tutte uguali,ci vuole un pò di tempo e manualità.




Ora lasciate lievitare finchè l'impasto non verrà fuori dagli stampini in questo modo.Mi raccomando non fateli lievitare troppo perchè in forno si alzeranno ulteriormente.



Infornateli 200° per circa 20 min,quando saranno diventati dorati.Prima di sfornarli tutti tiratene fuori uno dallo stampo.Lasciateli raffreddare prima di sfilarli.




Preparate lo sciroppo ,mettendo in un pentolino l'acqua ,lo zucchero,le scorze di limone,e facciamo cuocere finchè non si sarà sciolto lo zucchero.Spegnete ,e quando la bagna sarà tiepida,unite un bel pò di rhum.



Immergiamo i babà nella bagna tiepida e lasciamoli in ammollo rigirandoli di tanto in tanto,finchè non avranno assorbito il liquido.strizzateli leggermente e metteteli tutti a testa in giù.Riponeteli in frigo e lasciateli riposare.Il giorno dopo prima di servirli ribagnateli.




Questo è l'interno del babà,bello spugnoso.



Io ho fatto 2 versioni:la prima è un babà semplice senza la lucidatura con la marmellata di albicocche,che come potete vedere sono lucidissimi lo stesso.Anche perchè ho chiesto ad un pasticcere del mio paese e loro non mettono la marmellata per lucidarli,ma li lasciano così.


 
Questa è la seconda versione ,quella con la panna che io adoro.
Annarè consiglia : per avere un buon babà spugnoso,bisognerebbe usare o l'imapastatrice oppure le fruste che si trovano in dotazione con quelle per montare la panna,ossia quelle a spirale.Evitate tutte le altre cose,perchè hanno poca forza e rischiate di fare una torta bagnata e non il babà.

4 commenti:

marcella ha detto...

Cara Anna in questo periodo in cucina sono un fallimento..Ho fatto i biscotti ,la pasta frolla di laura , i bigne ed i panini .
I biscotti una meraviglia una ricetta della mia mamma,la crostata un attimo di distrazione e si e' mezza bruciata e cmq non aveva granche di sapore,i panini sapevano di olio(forse perche ho utilizzato quello fatto da una mia amica quindi corposo)e si sono il giorno dopo induriti,i bigne non so perche' la pasta era liquida.Insomma ho fatto acqua da tutte le parti.E pensare che sono una brava cuoca cosi si dice in Puglia..

marcella ha detto...

la pasta dei bigne
250 gr di acqua
150 gr di farina
80 gr di burro
un pizzico di sale
e 6 uova
penso che siano state troppo le uova ..forse 4 potevano bastare
ora devo preparare il plumcacke salato..domani e se vien male mi rifugio in Uzbekistan

Anna ha detto...

Ciao marcella,mi dispiace per le tue pietanze,ma purtroppo,quando ci si mette,va storto tutto.Per quanto riguarda i panini,se sono quelli che ho fatto io delle sorelle simili,e poi pubblicati anche da Laura,io uso l'olio di semi,proprio perchè così non copre troppo il sapore,in più se non li mangi subito,dovresti conservarli in un sacchetto di plastica,così restano morbidi,oppure congelarli;invece per i bignè,io di solito faccio la prova col cucchiaio,per vedere le consistenza prima di aggiungere un'altro uovo,proprio perchè la dimensione delle uova può variare,rendendo così troppo liquido l'impasto..fammi sapere per il plumcake salato....Ciao

semplicementehariel ha detto...

Annarè che meraviglia!!!!!!!!!
Ti seguo su fb ma qui non ti avevo ancora commentata...quale migliore occasione questa dei babà!!! mi sono ripromessa di comprare gli stampini perchè voglio provare a farli!! si si si!!! vedendo i tuoi m'è venuta ancora più voglia!!!!
A prestooooooo :)
e se ti va di passare...anche io ho un piccolo blogghino.
:)

Ti potrebbero anche interessare..

Related Posts with Thumbnails