martedì 29 gennaio 2019

Wedding Cake

1 commento:
Wedding cake




Da qualche anno "I manicaretti di Annarè" non è solo pasticceria o blog ,ma con mio immenso piacere,ci siamo specializzati ,anche nella realizzazione della vostra Wedding cake.

Siamo partiti con le prime 2 torte nel 2015,da allora tutti gli anni le richieste erano sempre di più,non solo a livello privato,ma anche attraverso wedding planner di successo e aziende di catering.

Uno dei matrimoni che mi ha colpito di più,vuoi per la location che per tutta l'organizzazione è stato sul lago di Como,dove mi sono trovata in un'ambientazione e una location unica,in tutto il suo splendore,come il " Grand Hotel Villa Serbelloni "a Bellagio, che affacciava sul lago di Como.
Non finirò mai di ringraziare la bravissima Weddin Planner Silvia Bettin che mi ha voluta per la realizzazione della wedding cake.
Detto questo vi lascio alla carrellata di foto che ho scelto per voi, scattate dal fotografo incaricato per l'evento,ma non solo.
Dopo le foto vi allego l'elenco dei fornitori che hanno preso parte a tutta l'organizzazione dell'evento.


Per info e contatti:
 Email :imanicarettidiannare@libero.it  Call; 349/7094617





       
             
















 








 Wedding planner: @silvia_bettiniwedding
Cake Designer: @i_manicaretti_di_annare
Location:Bride's dress: @annagemma.milano0
Groom's suit: @eligomilano
Allestimenti: @tellmewhyevents
Foto & Video: @latitudine41photo @videostudiorobertomarchionne Flower Designer: @antonio.gherardi
Make up & Hair: @compagniadellabellezza
Stationery: @weddingstationeryitalia

Consigliato da Matrimonio.com









venerdì 21 dicembre 2018

Tigelle o Crescentine Modenesi

14 commenti:


Comincio questo post con un grido" TROPPO BUONEEEEEEEEEE"!!!!Lo sò che non si deve urlare,ma è l'unico modo che avevo per esprimervi quanto io ami le tigelle.Sono una cosa che non si può spiegare,a parole,ma se vi ho convinto,dovete assolutamente provarle,e poi mi direte.

Parliamo un pò di queste bontà,che sono il fiore all'occhiello ,tra le specialità gastronomiche dell'appennino Modenese.Venivano chiamate crescentine,(da non confondere con la crescente bolognese)oppure Tigelle,perchè tanti anni fa,le tigelle erano piccoli dischi,fatti, con  un impasto di argilla e acqua, e cotti dentro la cenere calda.Quando era il momento di fare le crescentine,si cuocevano in questi dischi .
Oggi è tutto più semplice,perchè in commercio potete trovare l'apposito ferro in ghisa,con vari numeri di buchi,dove poter adagiare e cuocere le tigelle.
Ci  sono in giro tantissime ricette,per tutti i gusti!C'è chi usa l'olio al posto dello strutto,chi mette l'acqua invece del latte,ho letto ricette dove usano addirittura la panna da cucina,bhè ci si può sbizzarrire come si vuole. Io che vivo qua da tanti anni,mi sono affidata alla ricetta che mi ha dato una signora che conosco, e che non cambierei con ness'un altra,forse perchè non amo fare esperimenti,o forse perchè quando trovo una ricetta che mi soddisfa ,difficilmente la mollo!!Con questa ricettina,voglio augurare a tutti voi e alle vostre famiglie un dolce e sereno Natale...



Ingredienti per 40/50 tigelle:

1 kg di farina 00 milleusi Molini Pivetti,
500 ml  circa di latte intero,
2 cubetti di lievito di birra,
100 gr di strutto,
1/2 bicchiere di vino bianco,
1 cucchiaino di sale,
1/2 cucchiaio di zucchero.



Procedimento :

Sciogliere in una ciotola,il lievito con un pò di latte tiepiedo, aggiungere lo strutto incorporandolo bene,infine unite il vino bianco e lo zucchero.
A questo punto fate una fontana con la farina,e  al centro aggiungete l'impasto con il lievito,e cominciate a lavorare.Man mano unite il latte per aiutarvi ad impastare.Deve essere un impasto morbido.


Riponete il tutto in 2 ciotole,farete meglio a stenderlo,coprite con pellicola oppure il furbissimo Coprì,che man mano che l'impasto lievita,se segue la forma.Lasciate lievitare fino al raddoppio,per circa 2 ore.


Stendete la pasta con uno spessore di circa 1 cm,poi con una formina rotonda,(della largezza dei buchi della tigelliera),tagliate tutte le tigelle,e mettetele su un tagliere a lievitare per altri 15/20 min.



Questo è il risultato.Nel frattempo che lievitano scaldate il ferro per le tigelle almeno 15/20 min prima.


Prima di mettere dentro le tigelle,fate la prova passando un pezzo di pasta all'interno del ferro.Se diventerà dorata allora è pronta.Ora mettete le tigelle in tutti gli spazi ,chiudete e fate cuocere un paio di minuti per lato.
Quando sarà calda al punto giusto si cuoceranno subito.State attente perchè le prime volte rischierete di bruciarle,ma devono dorare e non abbrustolire.


Per tenerle al caldo,riponete le tigelle,in un cestino avvolte in un canovaccio,oppure come ho fatto io,nella comodissima pirofila termica CHÂTEAU ,che mi è stata inviata dalla Mori inox dove qualsiasi pietanza,chiusa al suo interno mantiena la propria temperatura per molto tempo.Ora tagliate a metà le tigelle,e farcitele con gli affettati che più vi piacciono,ma soprattutto con il pesto di lardo e una spolverata di parmigiano.Una vera bontà!!


Pirofila termica CHÂTEAU  Mori inox


Annarè consiglia: Se non avete la tigelliera,potete usare quella elettrica che va bene per i panini,ma se la trovate io consiglio di comprarvela,perchè è tutta un'altra cosa,e costa intorno ai 20 euro.
In più se avanza l'impasto,potete fare le formine e congelarle subito,senza la seconda lievitazione,oppure cuocerle tutte, e congelare quelle che avanzano.In pochi minuti saranno pronte da scaldare e essere mangiate.
Mi raccomando usare il lievito birra a cubetti e non quello in polvere.


domenica 1 gennaio 2017

Buon 2017 da " i manicaretti di Annare' "

Nessun commento:




I manicaretti di Annare' e il suo staff augura a tutti voi Buon Anno!!! Che sia  un anno ricco di salute e serenità ,cose che al giorno d'oggi mancano sempre più spesso. Il 2016 mi ha portato tante soddisfazioni ma anche tanti sacrifici.Spero in un 2017 sempre in salita ❤ 

Un abbraccio di vero cuore 


lunedì 12 dicembre 2016

Terzo puntata " Dita da strega"

Nessun commento:

Buongiorno blog!!
Lo sò che sono fuori tempo ed halloween è passato da un po',ma non ho fatto in tempo ad aggiornare il blo e ad inserire il nuovo video.
A dire il vero è un pò che non riesco ad aggiornarlo,presa dalle mille cose che ho da fare nella mia piccola pasticceria,ma vi confesso che mi manca un sacco,scrivere le mie ricette,fotografarle e mostravele.
Proprio stasera stavo preparando una nuova ricetta per i vedo di Natale,e mi sono resa conto che,non era sul blog,per cui instintivamente,ho preso la macchina fotografica e ho cominciato a scattare tutti i passaggi.
In un attimo ,sono stata assalita dalla nostalgia del mo piccolo mondo virtuale.
Spero al piu' presto di poter riprendere in mano il mio blog e ricominciare a postare come prima.
Nel frattempo però vi dovrete accontentare di qualche mio video,preso dalla mia rubrica di pasticceria.
Un abbraccio a tutti voi che mi leggete!!



giovedì 8 dicembre 2016

Seconda puntata " Plumcake allo yogurt"

Nessun commento:
Dopo la prima puntata del "Pan di spagna" eccoci arrivati alla seconda ricetta,e anche in questo caso ho deciso di farvi vedere la ricetta deel mitico plumcake allo yogurt sofficissimo!!
Vi svelero' la tecnica giusta e anche qualche segreto perche' diventi perfetto!!
Ringrazio tantissimo i ragazzi di Trc che mi seguono e cercano ogni volta di mettermi a mio agio,anche se vi confesso che non è facile,mannaggia,ma mi hanno detto che sono stata brava!!
Bene sò che sarete curiosi,allora vi aspetto anche su youtube..


Buona visione a tutti!!!
Anche questo video verra' inserito nel post del plumcake allo yogurt.

Ti potrebbero anche interessare..

Related Posts with Thumbnails