lunedì 26 dicembre 2011

Tarallucci( fatti con gli avanzi del lievito madre)


Dopo tutto quello che abbiamo mangiato per la vigilia e per Natale,eccovi una ricettina da sgranocchiare,davanti alla tv,se non vi va di mangiare nulla.
Questa ricetta l'ho fatta per tutti quelli che come me ,quando rinfrescano il lievito madre,ne devono buttare via un pò,perchè altrimenti ci ritroveremmo in frigo,delle quintalate,che crescono e ricrescono a dismisura.
Ho deciso di dedicare qualche ricetta agli avanzi del nostro rinfresco ,perchè credo che possa essere utile a chi non ha voglia di fare del pane,o altre cose simili. Sono un'alternativa sfiziosisssima i nostri tarallucci,da mangiare come aperitivo oppure come ho fatto io,mettendoli, sul fondo del piatto e coprendoli con dell'ottimo minestrone,oppure con una squisita zuppa.
Durano tantissimo,se chiusi in un sacchetto,oppure in un contenitore ermetico.
Voglio ricordare che chi non avesse il lievito madre la può fare ugualmente,evitando di metterglielo,verranno buoni lo stesso!
Per chi avesse voglia di intraprendere questa bellissima,esperienza,la ricetta per imparare a fare il lievito madre,la trovate qui.


Buon Santo Stefano a tutti!!!



Taralluci (fatti con gli avanzi del lievito madre)


Ingredienti :

300 gr di farina 00,
80 ml di olio extra vergine di oliva dante
100 ml di vino bianco,
100 gr di lievito madre non rinfrescato
15 gr di sale

Procedimento :

Nella prima foto è come si presenta il lievito  madre non rinfrescato.Prendetene un pezzo e unitelo in una ciotola con tutti gli ingredienti.Ricordo di non mettere il sale a diretto contatto con il lievito.


Mescolare bene tutti gli ingredienti,dopodichè coprire con una pellicola,oppure come ho fatto io usando la nuova pellicola Coprì,che è comodissima,e lasciate riposare per 2 ore.

Trascorso il tempo,dividete l'impasto in 2,oppure fate un filone unico.
A questo punto,tagliare un piccolo pezzo di pasta,fare dei filoncini,e avvolgerli,formando i tarallucci.


Preparate una pentola con acqua bollente non salata,e versateci dentro i tarallucci.Appena verranno a galla,metteteli su un canovaccio ad asciugare.


Infornate a 200° per circa 30 min,finchè non saranno dorati.Io ho usato il forno ventilato,perchè si possono infornare 2 teglie contemporaneamente,evitando tanti sprechi di corrente elettrica.
Eccoli qua,metteteli in una ciotola e serviteli,come aperitivo,oppure ottimi come spezzafame.


Annarè consiglia : Se non avete il lievito madre,no importa,saranno ottimi anche senza.
Facendo alcune prove ho visto che se li tirate fuori dal forno appena dorati,saranno friabili,mentre se li tenete come ho fatto io,finchè non diventano belli scuri,sarnno più croccanti.
In più volendo potete  aggiungere all'impasto,dei finocchietti,del sesamo,,peperoncino,quello che più vi piace,e saranno ancora più gustosi.

8 commenti:

memmea ha detto...

io il lievito madre non ce l'ho....magari proverò a farlo e potrò realizzare queste delizie come si deve! Auguri!!!!!!!!

Anna ha detto...

Sarò ben lieta di aiutarti.tanti augurino anche a te

Claudia ha detto...

Ne faccio una versione diversa.. ma son troppo buoni i tuoi.. uno tira l'altro!!!! Smack .-)

Daniela ha detto...

Ciao, Anna ! Grazie mille per la visita e ... buone feste !!! Mi piace la ricetta delle tigelle, mmm, buone... Quando ho un po di tempo, dopo le feste, vengo a trovarti sul blog per vedere anche altre cose buone... Baci !!!

Anna ha detto...

X Claudia : grazie mille,hai ragione,uno tira l'altro!

Anna ha detto...

X Daniela : ti aspetto con vero piacere ^_^

veronica ha detto...

anna ciao che piacere conoscerti e quanti blog ci sono nella blogsfera!!! grazie per ssere passata da me e ti seguo con vero piacere

dolceamaradeliziosa ha detto...

Li ho fatti eccoli che ne pensi,ps: non c'è il vino perchè a casa mi sono accorta che mancava!
http://dolceamaradeliziosa.wordpress.com/2013/05/21/taralli-con-lievito-madre/

Ti potrebbero anche interessare..

Related Posts with Thumbnails