mercoledì 7 dicembre 2011

Pandoro delle Sorelle Simili



Finalmente,dopo tanto aver lavorato ,eccolo qua,il mitico e buinissimo panettone delle Sorelle Simili che potete trovare sul loro fantastico libro " Pane e roba dolce".Era dall'anno scorso che volevo farlo,ma non avevo trovato lo stampo.Poi qualche giorno fa chiedendo a mia suocera dove li vendessero,lei mi disse: "ora ci guardo io",e il giorno dopo mi ha portato lo stampo da pandoro e la tigelliera!!Non potete immaginare quanto ero contenta,per cui mi sono messa all'opera subito!!
Devo dire che il procedimento è un pò lunghino,ma non perchè è faticoso farlo,perchè ci sono varie fasi di lavorazione e lievitazione ,per cui armatevi di pazienza e attendete senza fretta.Vi dico solo che io ho  iniziato alle 3 del pomeriggio,e l'ho messo nello stampo alle 9 di sera,per la lievitazione finale,che è durata tutta notte, per poi infornarlo la mattina alle 8.
Inutile dirvi il profumo che aleggiava per casa,non ho resitito,e appena sfornato ne ho assaggiata una fetta.Cavoli ,una scioglievolezza così,non la troverete mai in quelli industriali,per cui se vi va di presentare sulle vostre tavole natalizie,qualcosa di sublime,ve lo consiglio vivamente!!Non mi resta che augurarvi buon lavoro,e per qualsiasi dubbio io sono qui...

Ingredienti :
450 gr farina di manitoba Molino Chiavazza,
135 gr zucchero,
170 gr burro,
4 uova,
18 gr lievito di birra,
acqua qb,
1 cucchiaino di sale ,
1 stecca di vaniglia,
burro  per lo stampo,
zucchero a velo San Martino per spolverizzare il pandoro

Prima fase : il lievitino

15 gr lievito di birra,
60 gr acqua tiepida,
50 gr farina manitoba Molino Chiavazza,
1 cucchiaio di zucchero (circa 10 gr),
1 tuorlo.

Procedimento :

Unire tutti gli ingredienti in una ciotola e amalgamare bene fino ad avere il composto liscio e omgeneo.
Copritelo bene,con pellicola,un panno o Coprì come ho fatto io ,e lasciate  lievitare in luogo tiepido,finchè non sarà raddoppiato!


Coprì  FE.SA
 
Seconda fase : Ingredienti da unire al lievitino:
 
lievitino,
200 gr farina manitoba Molino  Chiavazza,
3 gr lievito di birra,
25 gr zucchero,
30 gr burro,
2 cucchiaini d'acqua,
1 uovo


Procedimento :

Prendete la ciotola del lievitino e unitevi, il lievito di birra, sciolto in un pò di acqua tiepida, , la farina, lo zucchero,e l'uovo.


Mescolate tutti gli ingredienti battendo l'impasto sulla spianatoia,poi unite il burro.
Impastate bene,finchè non sarà tutto amalgamato.
  Rimettete l'impasto nella ciotola, e fate lievitare ,finchè non sarà raddoppiato.
 
Terza fase :  da aggiugere al primo impasto:


200 gr farina manitoba Molino Chiavazza,
100 gr zucchero,
2 uova,
1 cucchiaino di sale,
i semini di una stecca di vaniglia (oppure 1 bustina di vanillina o delle gocce di essenza)
 140 gr burro a temperatura ambiente per la sfogliatura.

Procedimento :

Appena sarà lievitato, uniamo le uova, lo zucchero, la farina, il sale, e la vaniglia .
Amalgamiamo bene tutti gli ingredienti, battendo l'impasto  sulla spianatoia per 10-15 min.Fatto ciò,rimettere l'impasto in una ciotola unta di burro ,e lasciate lievitare coprendolo bene,per circa 1 ora,finchè non raddoppia.Trascorso questo tempo mettete tutto in frigo per 30-40 min.


Quarta fase : le sfogliature


Trascorso il tempo necessario,lavoratelo un pò prima di passare alla sfogliatura.A questo punto stendete la pasta formando un quadrato,dove metterete al centro il burro a pezzi a temperatura ambiente.Chiudete il il tutto all'interno dei 4 lembi di pasta.


Passateci sopra col mattarello finchè non avrete una striscia lunga,dove ripiegherete per 3 volte.
Fatto ciò,rimettete in frigo per altri 20 minuti.Ripetete questa operazione per almeno 3 volte.



Appena avrete finito  l'ultima sfogliatura, con le mani unte di burro formate una palla .Imburrate lo stampo da pandoro,( alto 16 cm e largo 20 cm) ,e mettete la pasta con la parte liscia sotto lo stampo  ,e la parte con i lembi ripiegati, in alto,in modo che si vedano.
Lasciate lievitare al tiepido finchè non arriverà al bordo dello stampo.Non vi metto il tempo, perchè dipende da tanti fattori,io ci ho messo tutta notte.

 
Quinta e ultima fase : La cottura del pandoro
 
Infornate il pandoro  170° per 10 min  e poi a 160° per altri 10min,così dicono le Sorelle Simili,ma io consiglio sempre la prova stecchino,perchè ogni forno è diverso. 

 
Appena cotto,sfornate,e da freddo splverizzate con zucchero a velo.

Bello vero?e non immaginate il profumo!!Ho fatto anche qualche foto senza lo zucchero a velo,perchè è buonissimo anche semplice...



E questa è la fetta.Non è proprio perfetta,perchè era ancora bollente quando l'ho tagliato,ma vi dico solo che è durato pochissimo.




  Annarè consiglia : siccome non era proprio dolcissimo,io consiglio di aumentare un pò la quantità di zucchero,anche se  si mangia benissimo anche così!!



Ho vinto il  contest di Molino Chiavazza,da cui ho usato la farina per preparare questa ricetta.











42 commenti:

Chiaretta ha detto...

:O Cioèèè adesso fai anche il Pandoro??? Ma sei fantastica! Complimenti davvero.. mi sa che io tutta sta pazienza non ce l'ho!!! :-/ Bravissima! Buona festa dell'Immacolata! :-)

Gemma Olivia ha detto...

Annare'....una fetta please!!!! Sei stata bravissima, complimenti!

Imma ha detto...

Anna è strepitoso!!!Io non mi sono mai spinta fino a questo punto,ma dalla tua spiegazione,me ne hai fatto venire voglia!!!SEi un mito!!!Imma

Teresa ha detto...

Che buonoooooooooo!!!Si percepisce la bontà e la fragranza!!Bravissima

Greta ha detto...

Wow...è bellissimo, effettivamente una ricetta un po complessa, ma la cucina delle feste richiede amore, no? Grazie per aver condiviso questa ricetta con noi :)
P.s. vado a sbirciare il tuo Migliaccio

Anna ha detto...

X Chiaretta:Grazie per i complimenti.Lo sò ci vuole molta pazienza,per questa ricetta,però se aspetti la prossima ricetta,è un dolcetto super veloce ^_^ buona festa dell'immacolata ache a te!!

Anna ha detto...

X Gemma: te la ofro molto volentieri!!

Anna ha detto...

X Imma: devi provare assolutamente,è una bontà!!

Anna ha detto...

X Teresa: hai proprio trovato i termini giusti.

Anna ha detto...

X Greta: hai ragione,è un pò complessa,ma sono sicura che se la proverai,ne resterai entusiasta :),per il migliaccio,sbircia pure,e poi se lo fai mi fai sapere ^_^

Francesca ha detto...

Grazie per la tua partecipazione!!

Francesca

Anna ha detto...

Grazie a te Francesca!^_^

Anonimo ha detto...

Anna, ma complimenti, hai fatto un pandoro stupendo!!! Schiatto di invidia, lo ammetto!!!
Sabrina (la vicina di casa NON NOMINATA, anzi... MAI NOMINATA! )
:-)

Anna ha detto...

X sabrina: che matta che sei!!comunque se vuoi provare ti presto lo stampo.Ti dico che mio suocero è riuscito ad assaggiarlo,e mi ha detto che così buono non l'aveva mai mangiato ^__^ !!

Debora ha detto...

wow che bel pandoro!! complimenti!! ti ho aggiunta al pdf grazie per aver partecipato

Giovanna ha detto...

davvero favoloso mi sono aggiunta il tuo blog è fantastico se ti va passa

Ilaria ha detto...

Questo pandora è perfetto, bravissima!!! un bacione

Zucchero e Farina ha detto...

grazie per la ricetta! Aggiunta :-)
buona domenica

Anna ha detto...

Grazie a tutte!!!

gloria ha detto...

Che buonissima ricetta!!complimenti..volevo chiedere:la cottura del dolce nel forno è a convenzione o tradizionale?grazie e buona domenica

Anna ha detto...

X Gloria : io ho usato la cottura tradizionale.Buona domenica anche a te

Enza C. ha detto...

Ciao Anna, come va? Complimentoni per il tuo pandoro: è bellissimo! Sembra comprato!!! Buona giornata...

Anna ha detto...

X Enza c: Ciao enza,io stò bene,anche se sempre di corsa.Grazie per i complimenti del pandoro,hai ragione sembra comprato,ma poi alla fine anche quelli che compri usano lo stesso stampo.ma ti dirò che mi è piaciuto moltissimo farlo.Ora sono alle prese col panettone!!

SpirEat ha detto...

Sono sempre ammirata da chi riesce a fare questi super lavori! Grazie per la ricetta!

Letiziando ha detto...

Strepitoso e complimenti alla tua indiscussa bravura culinaria :)

Auguroni di Buon Anno

calimera86 ha detto...

:D Davvero bello il vostro pandoro..infatti sono contentissima che abbiate accettato il mio invito a partecipare al mio contest..però mancano il banner ed il link nei due articoli! Nel frattempo vi ho inserite, quindi appena correggete fatemelo sapere.. ;) un abbraccio!!

Anna ha detto...

X calimera86:porca paletta,mi sono completamente scordata di allegarlo anche nelle ricette,lo faccio subito.Infatti mi era sembrato di aver fatto troppo presto :)

pagnottella ha detto...

Ciao E complimenti per il blog, so che sono fuori tempo ma ho preso adesso gli stampini per mini pandoro E non posso aspettare Natale.... Tu mi capisci.... Volevo chiederti se per impastare posso usare la planetaria, i miei polsi ringrazierebbero. Ciao E ancora complimenti

I manicaretti di Annarè ha detto...

@Pagnottella: ma certo che puoi usare la planetaria,verrà di sicuro impastato benissimo!!fammi sapere se hai dei problemi ok?

Tania ha detto...

Ciao, ho provato ieri a fare il pandoro seguendo la tua ricetta, è venuto buonissimo e perfetto esternamente l'unico problema è che mi è rimasta una specie di bolla centrale che non è cotta benissimo, non so se è dovuto solo al fatto che dovevo cuocerlo qualche minuto in più o se ho sbagliato le dimensioni dello stampo, ho usato quello da 750 perchè ho solo quello in casa, se non nel caso devo rivedere le dosi o comprare lo stampo giusto.Ti ringrazio in anticipo per il tuo aiuto.

I manicaretti di Annarè ha detto...

Ciao Tania,secondo me non era ancora cotto bene.Io dò i tempi di cottura in base al mio forno,però consiglio sempre di fare la prova stecchino al centro,che è la parte più lunga della cottura.per quanto riguarda lo stampo,il mio è quello classico e con quelle dosi che ho indicato lievita fino all'orlo e le dimensioni sono 16 di larghezza per 20 di altezza.Secondo me il tuo da 750 gr dovrebbe essere sufficiente Dai sono sicura che la prossima volta sarà ancora meglio,se riesci a farlo durare qualche giorno,perchè quando lo preparo io,mio marito lo mangia anche caldo ;)

LOUISE ha detto...

Grazie a lei, finalmente ho trovato la propria ricetta del pandoro. Mille grazie e voglio darle i miei complimenti per il suo blog. L'altro ieri ho provato la sua ricetta e ho riuscito a farlo.
Oggi l'ho provato per la seconda volta, ma ho un piccolo problema. Nella terza fase ho lavorato l'impasto con le mani, ma sembrava che non c'era abbastanza farina per impastarlo. Posso aggiungere un po' di piu' di farina per eliminare la collosita'? Grazie mille in anteprima e le auguro Buon Natale e un prospero anno nuovo.

I manicaretti di Annarè ha detto...

@Louise: per eliminale la collosità non serve altra farina deve semplicemente ungersi le mani con il burro e così anche il tagliere dove va a mettere l'impasto.Questa pratica vale anche per il panettone.grazie mille per i complimenti,che fanno sempre molto piacere.

elisa alfieri ha detto...

ciao Anna! ho trovato questa ricetta e non vedo l'ora di sperimentarla...hai detto che ci va aggiunto un po' di zucchero perchè è poco dolce...come mi consiglieresti di dosarlo durante i vari procedimenti???

I manicaretti di Annarè ha detto...

@Elisa Alfieri: sono sicura che ti piacerà.per lo zucchero puoi metterne un pò di più io direi anche 180 gr e li metti tutti insieme quand'è il momento di mettere lo zucchero.

Anonimo ha detto...

Ciao, sarà sicuramente ottimo. Ma sicura che cuoce in 20 min? Penso ce ne vogliano almeno 50-60

Gelso ha detto...

Ciao, ho fatto la tua ricetta, la sto infornando ora, ma credo che i tempi di cottura che dici siano sbagliati! :D credo sia 10 minuti a 170 e poi 50 a 160 e non 10 come scrivi tu...

I manicaretti di Annarè ha detto...

@Anonimo: si cuoce in pochi minuti,perchè la pasta lievitata,cuoce in meno tempo rispetto alla base di una torta semplice.

I manicaretti di Annarè ha detto...

@Gelso: No ,non mi sono sbagliata,lo faccio sempre nel periodo natalizio ci vogliono 10 minut a 170,e poi dai 10 max 15 min a 160.
Le paste lievitate come panettoni pandoro,o brioche,hanno tempi lunghissimi di lievitazione,ma in cottura la loro struttura non è liquida come una torta margherita,e cuoce prestisimo

lisa liguori ha detto...

l'ho fatto l'altro ieri e con 20 minuti si era cotta solo la metà superiore, ci sono voluti 50 minuti coprendolo con l'alluminio. La prox volta lo farò con il lievito in polvere, non mi piace il sentore alcolico che da ai dolci il lievito fresco. Ho preparato quello da 750 e cmq ho lasciato cosi la dose dello zucchero, in ogni caso penso ce ne sarebbero voluti un'altra trentina di grammi

Valentina Florio ha detto...

Posso chiederti quanto zucchero hai aggiunto in piú? Anche a me non sembrava dolcissimo

Anonimo ha detto...

Ciao complimenti per le tue ricette sono sempre un successo....volevo chiederti ma quando si fanno le sfogliature i 140 gr di burro si aggiungono tutti nella prima piegatura oppure vanno divisi nelle tre piegature? Grazie mille

Ti potrebbero anche interessare..

Related Posts with Thumbnails